PanterarosaTV

Venerdì 6 Dicembre 2019

Antillo

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Comune di Antillo

 

 

 

 

 

 

 

 

Indirizzo: Piazza S. Maria della Provvidenza -  98030 Antillo (ME)

Telefono centralino:    0942.723031 – 0942.723020 - Fax Municipio: 0942.723271 – 0942.723020

 

 Stato: Italia

Regione: Sicilia

Provincia: Messina

Zona Italia: Insulare

Latitudine: 37°58'41"88 N

Longitudine: 15°14'44"16 E

Altitudine: 480 m s.l.m.

Superficie: m². 43.427.304

Perimetro: m. 31.120

Comuni limitrofi: Casalvecchio Siculo, Castroreale, Fondachelli-Fantina, Francavilla di Sicilia, Graniti, Limina, Mongiuffi Melia, Motta Camastra, Roccafiorita, Rodì Milici.

Frazioni: Canigliari, Cicala, Grotte, Giardino, Morzulli e Romito.

Abitanti: 1128

Densità: 26 ab km²

Nome di Abitanti: Antillesi in dialetto Antiddoti

Sito Internet: www.comunediantillo.it

@: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Codice Fiscale: 00432870830

Codice Istat: 083004

Codice Catasto: A313 

Santo Patrono: Madonna della Provvidenza

Giorno festivo: 22 Agosto

Stemma:

Gonfalone:

Da vedere:

  • Chiesa Madre dedicata alla Madonna Maria SS della  Provvidenza;
  • Chiesa di S. Rita;
  • Chiesa Sacra Famiglia;
  • Monumento ai Caduti;
  • Monumento al Mondo Contadino;
  • Museo agro-pastorale.

Il Museo Agro-Pastorale di Antillo nasce negli anni '80 dall'esigenza di reperire e riunire in un unico sito tutti quegli oggetti rappresentativi della tradizione agro-pastorale antillese che rischiavano di scomparire definitivamente.

Si tratta, innanzitutto, di un prezioso patrimonio artistico da tutelare e da salvaguardare.

Per la comunità antillese esso costituisce la memoria storica di un tempo oramai lontano, ma che tali testimonianze contribuiscono a non farlo cadere nell'oblio, ponendolo all'attenzione della conoscenza collettiva e in particolare delle nuove generazioni.

 Il Museo, grazie alle donazioni di tanti cittadini, custodisce utensili, attrezzi e strumenti destinati prevalentemente al lavoro e alla casa, taluni in metallo, altri in legno, talaltri in terracotta.

Tra i numerosi oggetti, si possono ammirare: passulari, cavagni, circhi, 'u tilaru con i relativi accessori, 'u zzurricu, cannistra, panara, l'aratu, 'u 'iu, 'u trizzicu, trocculi e firrignacculi, maiddi, 'u casciabbancu, canali, grasti, 'u cuzzularu, 'a runca, 'a lumera, 'u crivu, quartari, bummuli, cofani, quaddari, giarri, bbarrili, 'u cintimulu, cuddara i campana, scanni.

Il Museo Agro-Pastorale dopo essere stato ubicato per parecchi anni in Via Roma nello stesso edificio che ospita la Biblioteca Comunale, entro breve tempo verrà trasferito nei più moderni ed accoglienti locali del Centro Polifunzionale e quindi finalmente potrà essere nuovamente fruibile non solo per gli antillesi che così potranno rinnovare il legame con le proprie radici storiche e culturali, ma anche per quei turisti, sempre più numerosi, attratti più che dalle località balneari, dalla cultura e dai tesori artistici, magari poco conosciuti ma apprezzati per il loro valore etno-antropologico, custoditi in graziosi borghi come Antillo.

"Il Giardino di Redenzione" oasi di tranquillità dove si organizzano varie attività.

Campana dedicata ai dispersi di tutte le guerre, si trova sulla montagna di Pizzo Monaco, la campana venne realizzata nel 1992 dalla ditta "Marinelli Pontificia Fonderia" di Agnone, pesa  circa 5 tonnellate ed ha una circonferenza di m. 6, dopo la benedizione di Papa Giovanni Paolo II°, dopo tante e varie peripezie è stata inaugurata il 21 settembre 2007.

Mosaico in ceramica raffigurante  scene agresti

Festa Patronale:

  • 22 Agosto Festa del S. Patrono, Maria S.S. della Provvidenza
  • 22 Maggio S. RITA
  • 1^ Domenica di luglio Sacra Famiglia      
  • 21 Agosto S. Antonio

 

Eventi Culturali:.

Eventi Gastronomici:

  • Sagra del Granturco: Nella prima metà del mese di agosto
  • Sagra della Castagna: Ultimo fine settimana del mese di ottobre
  • Sagra del Maiale e del Cinghiale: Primo fine settimana del mese di dicembre

Eventi sportivi:

Curiosità:

Mercati e mostre:

Risorse:

Le attività economiche principali sono l'agricoltura e l'allevamento di bovini, ovini e caprini.

I prodotti maggiormente coltivati sono le castagne, le noci, le nocciole, i funghi, l'uva, le olive, gli ortaggi, i foraggi e il granoturco.

Centri culturali:

Centro Polifunzionale – Via Mastra

Numeri Utili:

  • Ufficio Promozione Turistica - tel. 0942.723031
  • Farmacia Di Nuzzo – Via Roma   tel. 0942. 723388
  • Stazione dei Carabinieri – Frazione Canigliari tel. 0942.723010

Siti nel Comune:

Impianti sportivi:

Campo di calcio

Strutture Ricettive:

  • Ristorante Il Frantoio  - Contrada Giardino, 26 – 0942.723397
  • Fratelli Muscolino Bar Don Egidio  Via Roma, 23 – 0942.723387
  • Bar Bongiorno Carmelo  Via Roma, 81 – 0942.723018
  • Bed & Breakfast di Pietro Giuseppe Via Dei Mille - tel. 0942. 723277 – 0942.723064

Come si arriva:

Con l’auto: Autostrada A18 (Messina - Catania), uscire al casello di Roccalumera (27 Km a Nord) o di Taormina (28 Km a Sud). Proseguire lungo la strada statale S.S. 114 fino all’altezza di S. Alessio Siculo e qui imboccare la strada provinciale S.P. 12 per Antillo.

 

Personaggi Illustri:

Francesco lo Giudice, (Ciccino) Presidente nazionale del Comitato FIAMMA, sempre vicino allo sport.

Cenni storici:

Il nome di Antillo  etimologicamente deriva presumibilmente dalle due parole latine ante e illum  cui viene attribuito il significato di "prima di quelli" o se si vuole, "prima degli altri" e questa spiegazione consente di accreditare maggiormente la convinzione che, nella valle d’Agrò, il popolo di Antillo sia esistito prima, appunto, degli altri.

Le due parole successivamente volgarizzate e riunite divennero Antilli e con questo nome questo centro dal IX secolo p.C.n. in poi si incontra in documenti storici.

Tuttavia, sempre al riguardo dell’etimologia del nome Antillo, non può nemmeno escludersi che possa trattarsi di una denominazione di origine greca che vuol dire "primo fiore", probabilmente per la bellezza delle campagne e la varietà dei fiori che ancor oggi nascono nelle sue valli.

Non esistono molte testimonianze storiche sull'origine di Antillo, sappiamo che era un villaggio del baronato di Savoca, poi col Regio Decreto del 17.02.1845 firmato da Ferdinando II° diventa comune autonomo (1846).

Prima della data predetta, Antillo dipendeva dal comune di Savoca rispetto al quale è vissuto di luce riflessa.
L'artigianato, in passato, era secondo soltanto all'agricoltura ed alla pastorizia; vi operavano, infatti, valenti artigiani come falegnami, ebanisti, calzolai e fabbri ferrai.

Dopo il 1950 l'artigianato ha subito un continuo regresso.

Antillo è stata anche la base sentimentale (almeno così si racconta) del bandito Salvatore Giuliano.

Qui pare abbia avuto un feeling con “Santuzza” al secolo Maddalena Lo Giudice,morta parecchi anni fa.

Etimologia (origine del nome)

Deriva dal greco antelios, ossia luogo opposto al sole.

Il Comune di Antillo fa parte di:

Regione Agraria n. 3 - Alto Fantina e Alto Mela

Patto Territoriale Valle dell'Alcantara

Per aggiornamenti, suggerimenti, nuove idee, curiosità, foto e variazioni potete scrivere a:

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Abbiamo 79 visitatori e nessun utente online