PanterarosaTV

Venerdì 18 Ottobre 2019

Statuto Club

L’anno millenovecentoottantaquattro, il giorno trentuno del mese di gennaio. In Messina, Viale S. Martino n. 62. Avanti a me, dott. FEDERICO LISI, notaio in San Fratello, iscritto al Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Messina, Patti e Ristretta,

Sono presenti i signori:

BELCORE SANTI VENERANDO, studente, nato a Pagliara, il 08 febbraio 1964, domiciliato a Pagliara, frazione Rocchenere in Via XXVIII Ottobre n. 1, il quale dichiara di aver il numero di codice fiscale: BLC STV 64B08 G234A;

LEO CARMELO, studente, nato a Pagliara, il 22 marzo 1965, domiciliato a Pagliara, frazione Rocchenere in Via XXVIII Ottobre n. 12, il quale dichiara di aver il numero di codice fiscale: LEO CML 65C22 G234B;

GARUFI GIUSEPPE, studente, nato a Messina, il 15 ottobre 1960, domiciliato a Pagliara, frazione Rocchenere in Via S. Francesco n. 7, il quale dichiara di aver il numero di codice fiscale: GRF GPP 60R15 F158F.

Detti comparenti, della cui identità personale io notaio sono certo, previa rinuncia d’accordo dei testimoni, mi richiedono di ricevere il presente atto in forza al quale:

dichiarano di volere costituire come costituiscono una Associazione Sportiva, denominata: “Club Pantera Rosa”, con sede a pagliata, Frazione Rocchenere, in Via XXVIII Ottobre n. 12.

La suddetta Associazione non ha scopo di lucro e si propone di dare a tutti gli associati la possibilità di fare sport come occasione e strumento di salute, di formazione psico-fisica, di positivo impegno di tempo libero, di esperienza sportiva e crescita umana. Organizza altresì, campionati, leve, manifestazioni sportive e sollecita l’interesse dell’autorità ed enti ai problemi dello sport e promuove dibattiti incontri e studi ad altre iniziative tendenti alla formazione psico-fisica della persona. La detta Associazione è inoltre aperta ad altri interessi di tipo ricreativo e culturale.

La durata dell’associazione è illimitata.

L’Associazione è retta dallo statuto che firmato dai comparenti e da me notaio, si allega sotto la lettera “A” al presente atto, e ne fa parte integrante e sostanziale.

Il capitale iniziale è di lire 100.000 (centomila).

I comparenti, riuniti in assemblea, eleggono il proprio Consiglio Direttivo nelle persone dei signori:

Belcore Santi Venerando Presidente

Leo Carmelo Vice presidente

Garufi Giuseppe Segretario Tesoriere

I quali tutti presenti accettano la carica.

Il Presidente, signor Belcore Santi Venerando, viene autorizzato a compiere tutte le pratiche necessarie per il conseguimento del riconoscimento dell’Associazione “Club Pantera Rosa” presso le Autorità sportive competenti e quelle intese all’acquisto da parte dell’Associazione della personalità giuridica; ai soli effetti di cui sopra il Consiglio Direttivo viene facoltizzato ad apportare allo statuto qui allegato le modifiche che venissero richieste dalle competenti autorità.

Le spese del presente e le consequenziali a carico dell’Associazione.

Letto da me notaio, unitamente all’allegato, ai comparenti, i quali dichiarano di approvarlo perché conforme alla loro volontà. Scritto da me notaio su un foglio di cui occupate pagine quattro fin qui.

Belcore Santi Venerando 

Leo Carmelo 

Garufi Giuseppe

Federico Lisi Notaio.

Allegato “A” al N. 180 Di Repertorio N. 114 di Raccolta

LO STATUTO

Art. 1 - E' costituita l’associazione sportiva denominata “Club Pantera Rosa” con sede a Pagliara – frazione Rocchenere, Via 28 Ottobre n° 12 –

Art. 2 - L’associazione non ha scopo di lucro e si propone di dare a tutti gli associati la possibilità di fare sport come occasione e strumento di salute, di formazione psico-fisica, di positivo impegno di tempo libero, di esperienza sportiva e crescita umana. Organizza altresì, campionati, leve e manifestazioni sportive, sollecita l’interesse dell’autorità ed enti ai problemi dello sport e promuove dibattiti incontri e studi ad altre iniziative tendenti alla formazione psico-fisica della persona. La detta associazione è inoltre aperta ad altri interessi di tipo ricreativo e culturale;

Art. 3 - L’associazione ha durata illimitata;

Art. 4 - Il patrimonio è costituito:

a) dai beni ed immobili che diverranno di proprietà dell’associazione,

b) da eventuali erogazioni, donazioni e lasciti:

Le entrate dell’associazione sono costituite:

a) dalle quote sociali,

b) dall’utile derivante da manifestazioni o partecipazioni ad esse,

c) da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale;

Art. 5 - L’esercizio finanziario chiude al 31 dicembre di ogni anno. Entro trenta giorni dalla fine di ogni esercizio verranno predisposti dal Consiglio di Amministrazione il bilancio consuntivo e quello preventivo del successivo periodo;

Art. 6 - Sono soci dell’Associazione Sportiva “Club Pantera Rosa”, coloro che partecipano alla vita associativa, ne accettano le finalità, le scelte di fondo, danno il proprio contributo associativo, culturale ed economico; la cui domanda di ammissione verrà accettata dal Consiglio Direttivo e che verseranno all’atto dell’ammissione la quota associativa che verrà annualmente stabilita dal Consiglio Direttivo.

La qualità di socio si perde per dimissioni, per morosità o per indegnità. La morosità verrà dichiarata dal Consiglio Direttivo, la indegnità verrà sancita dall’assemblea dei soci;

Art. 7 - Sono organi dell’associazione: l’assemblea dei soci e il consiglio direttivo.

ASSEMBLEA DEI SOCI

Art. 8 - L’assemblea è costituita da tutti i soci in regola con il versamento della quota sociale;

Art. 9 - L’assemblea elegge i membri del Consiglio Direttivo, approva il bilancio preventivo e consuntivo, delibera sull’indirizzo generale dell’attività sociale, delibera sulle modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto e su quanto altro ad essa sottoposto dal Consiglio Direttivo;

Art. 10 - L’assemblea si riunisce annualmente; la stessa viene convocata dal Presidente di sua iniziativa, per espressa delibera del consiglio direttivo, o a seguito formale richiesta di almeno 1/3 dei soci;

Art. 11 - L’assemblea viene convocata mediante lettera raccomandata spedita ai soci almeno cinque giorni prima della data fissata, contenente l’ordine del giorno dei lavori, la data il luogo e l’ora della riunione in Ia e IIa convocazione;

Art. 12 - L’assemblea è validamente costituita con la presenza della maggioranza dei soci, in seconda convocazione si ha valida costituzione indipendentemente dal numero delle presenze;

Art. 13 - I soci possono farsi rappresentare da altri soci mediante delega: Allo stesso socio non possono essere conferite più di due deleghe;

Art. 14 - Ogni socio ha la facoltà di chiedere la inclusione di argomenti all’ordine del giorno, purché la relativa proposta pervenga al Consiglio Direttivo con almeno tre giorni di anticipo. L’inclusione dei nuovi argomenti all’ordine del giorno e la loro discussione è decisa dal Consiglio Direttivo.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Art. 15 - Il Consiglio Direttivo, composto da tre membri, promuove tutte le iniziative opportune al raggiungimento degli scopi sociali, redige, approva e presenta all’assemblea i bilanci preventivi e consuntivi, delibera sulla ammissione dei nuovi soci, stabilisce la quota sociale, ha ampie facoltà in merito alla gestione ordinaria e straordinaria, decide su quanto demandato al suo esame. Nomina la commissione Tecnico Sportiva.

Art. 16 - Il consiglio Direttivo si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o su richiesta di almeno 1/3 dei suoi membri, o almeno una volta l’anno per deliberare in ordine al preventivo, al consuntivo, ed alla quota sociale;

Art. 17 – Le riunione del Consiglio Direttivo sono valide quando è presente la maggioranza dei suoi membri e le deliberazioni vengono adottate a maggioranza dei presenti; in caso di parità prevale il voto di chi presiede. Il Consiglio è presieduto dal Presidente ed in sua assenza dal Vice Presidente;

Art. 18 - Il Consiglio Direttivo elegge fra i suoi membri, il Presidente, il Vice Presidente ed un Segretario Tesoriere;

Art. 19 - Il Consiglio Direttivo dura in carica tre anni. I componenti possono essere riconfermati;

Art. 20 - Il Presidente ha legale rappresentanza della Associazione di fronte allo Stato, pubbliche amministrazioni, società, enti, privati, sovrintende alla gestione della associazione ,

convoca e presiede il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei soci, vigila sulla esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea. Firma i documenti e gli atti che importano impegni per la associazione, è autorizzato a riscuotere dalle pubbliche amministrazioni, società, enti, privati, somme di ogni natura ed a qualsiasi titolo rilasciandone quietanza liberatoria, interviene nei pubblici giudizi e negli atti legali di donazione e lascito. Per quanto contemplato nel presente articolo il Presidente può dare formale delega al Vice Presidente, che ne assume le funzioni anche in caso di sua assenza o impedimento.

SCIOGLIMENTO

Art. 21 – Lo scioglimento della società è deliberato dall’Assemblea, la quale delibera anche sulle modalità di liquidazione, nominando, se del caso, un liquidatore, ed in ordine alla devoluzione del patrimonio:

Belcore Santi Venerando 

Leo Carmelo 

Garufi Giuseppe

Federico Lisi notaio.

 Verbale di Assemblea straordinaria dell’Associazione Sportiva

“Club Pantera Rosa”

con sede in Pagliara – Frazione Rocchenere (ME) Via XXVIII Ottobre 12

 

Oggi 01 (uno) del mese di Ottobre 2009 alle ore 21,00, presso la sede in Via S. Francesco n. 7, in Rocchenere (ME), si è riunita, in prima convocazione l’assemblea straordinaria dei soci dell’Associazione Sportiva Club Pantera Rosa per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

1)       Modifiche allo statuto dell’Associazione;.

2)       Varie ed eventuali

Sono presenti n. 3 (tre) soci su un totale di 3 (tre) soci iscritti, e specificatamente i sigg. Giuseppe Garufi, Ceccio Giovanni e Manganaro Loredana, viene chiamato a fungere da Presidente dell’assemblea il socio Sig. Giuseppe Garufi e da Segretario la socia Sig.ra Manganaro Loredana .

Il Presidente, accertata la regolare convocazione dell’assemblea e la presenza del numero legale dei soci dichiara aperta la riunione.

Sul primo punto all’ordine del giorno il Presidente fa presente ai soci la possibilità di modificare gli artt. 1, 2, 5 e 6 dello statuto dell’associazione come da bozza di cui si dà lettura illustrando le motivazioni delle modifiche suggerite.

Segue ampio dibattito al termine del quale l’assemblea delibera, all’unanimità, di modificare i predetti articoli dello statuto come risulta dal testo dello statuto aggiornato che si allega al presente verbale formandone parte integrante.

Esauriti tutti i punti all’ordine del giorno e non avendo altri chiesto la parola, alle ore 23,15, il Presidente previa lettura ed approvazione all’unanimità della bozza del presente verbale, dichiara chiusa la riunione.

         Il Segretario                                                                     Il Presidente        Manganaro Loredana                                                        Giuseppe Garufi

 

Art. 1.

è costituita, ai sensi del D. Lgs. n. 460/97, l’Associazione Sportiva Dilettantistica, Culturale, Ricreativa, Club Pantera Rosa, organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus) in breve “A.S.D. Club Pantera Rosa ONLUS, di seguito detta Associazione, affinché tutti manifestino liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

L’Associazione ha sede pro-tempore in Via S. Francesco n. 7, 98020 Pagliara (Frazione Rocchenere) (ME)

L'associazione persegue finalità di solidarietà sociale, svolge le attività indicate nel successivo articolo e quelle ad esse direttamente connesse, non distribuisce, anche in modo indiretto, utili e avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la sua esistenza, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale che, per legge, statuto o regolamento, fanno parte della medesima ed unitaria struttura, impiega gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse, in caso di scioglimento per qualunque causa, devolverà il patrimonio dell'organizzazione, ad altre organizzazioni analoghe, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Quanto indicato nel precedente comma, seguirà i limiti e le condizioni previste dall’art. 10 del D.lgs. 04/12/1997, n. 460.

Per il perseguimento di tutti gli scopi e per l'autofinanziamento l'Associazione, ferma restando l'assenza di finalità di lucro, potrà compiere qualsiasi attività economica, mobiliare ed immobiliare ivi incluse le partecipazioni societarie, la costituzione o la partecipazione a società di servizi per l'assistenza agli associati ed in via meramente marginale potrà svolgere attività di natura commerciale osservando le normative amministrative e fiscali vigenti.

Essa potrà avvalersi di tutte le agevolazioni fiscali e previdenziali del settore ed attingere ai finanziamenti agevolati della legislazione provinciale, regionale, nazionale e comunitaria.

Per il perseguimento di tutti gli scopi sopra descritti l’associazione può aprire sedi decentrate su tutto il territorio nazionale, comunitario ed extracomunitario.

 

Art. 2

L'Associazione è apolitica, apartitica e intende uniformarsi, nello svolgimento della propria attività, ai principi di democraticità della struttura, di democraticità e pari opportunità nell’accesso alle cariche elettive, di uguaglianza degli associati e di gratuità delle cariche associative,non ha scopo di lucro è aperta a tutti e durante la vita dell’associazione non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto o differito, avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale;

Si pone come finalità l’attività, la partecipazione, lo sviluppo e la diffusione di attività sportive dilettantistiche, ricreative e culturali, come occasione e strumento di salute, di formazione psico-fisica, di positivo impegno di tempo libero, di esperienza sportiva e crescita umana e saranno particolarmente attenzionati i soggetti diversamente abili e i soggetti svantaggiati;

L’Associazione ha lo scopo di promuovere, diffondere e organizzare la pratica sportiva dilettantistica nelle sue forme ricreative, in special modo tra i giovani, al fine di favorire momenti di aggregazione sociale, il benessere fisico e l’accrescimento spirituale dei Soci, con riferimento preminente agli aspetti educativi e morali dello sport;

Promuovere e sviluppare attività sportive dilettantistiche nelle discipline del Tennistavolo (secondo le indicazioni della Federazione Italiana Tennistavolo, della Pallacanestro (secondo le indicazioni della Federazione Italiana Pallacanestro) della Pallavolo (secondo le indicazioni della Federazione Italiana Pallavolo) del Calcio (secondo le indicazioni della Federazione Giuoco Calcio), della danza e degli sports delle altre federazioni;

L’associazione con l’affiliazione a Federazioni Sportive Nazionali o Enti di Promozione Sportiva accetta incondizionatamente, per sé e per i propri  associati, di conformarsi alle norme e alle direttive del Comitato Internazionale Olimpico (CIO), del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), e a tutte le disposizioni statutarie e regolamentari della rispettive Federazioni o Enti di Promozione, compresi i relativi organismi europei e mondiali, impegnandosi ad accettare eventuali provvedimenti disciplinari che gli organi competenti dovessero adottare a suo carico, nonché le decisioni che le autorità federali dovessero prendere in tutte le vertenze di carattere tecnico e disciplinare attinenti all’attività sportiva;

Organizzare squadre sportive per la partecipazione a campionati, gare, concorsi, manifestazioni ed iniziative di diverse specialità sportive;

Organizzare corsi di avviamento allo sport, attività motoria e di mantenimento, corsi di formazione per operatori sportivi;

Organizzare e promuovere lo svolgimento di Manifestazioni Sportive;

Promuovere attività didattiche per l’avvio, l’aggiornamento e il perfezionamento nello svolgimento della pratica sportiva, anche durante settimane organizzate, attraverso corsi di istruzione tecnica e di coordinamento delle attività istituzionali;

Gestire impianti propri o di terzi, o di Enti Pubblici, adibiti a palestre, piscine, campi di calcio, di calcetto, di tennis e strutture sportive di vario genere;

Gestire, previo ottenimento delle necessarie autorizzazioni, bar e ritrovi sociali;

Attività di istruzione e formazione professionale nel settore sportivo;

Tutelare e valorizzazione della natura e dell'ambiente,

Servizi di progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione ambientale recupero di ambiti naturalisticamente e/o paesaggisticamente compromessi, rinaturalizzazione ambientale, attività e gestione agronomica, inserimento paesaggistico ambientale di infrastrutture, progettazione e realizzazione degli spazi verdi urbani e suburbani pubblici e privati, pianificazione ecologica del territorio, valutazione di impatto ambientale, arredo urbano, restauro conservativo di parchi e giardini storici, manutenzione del verde sportivo e inverdimento di parcheggi;

Consulenze agronomiche, forestali, ambientali, paesaggistiche e geo-pedologiche;

Raccolta selettiva, recupero, trattamento e riciclaggio dei rifiuti e materiale di scarto;

Educazione ambientale, promozione e organizzazione di corsi, convegni, seminari, dibattiti per introdurre o approfondire tematiche scientifico ambientali (apicoltura, erboristeria, cucina naturale, orticoltura biologica, botanica, zoologia, ecc.);

Costituzione e gestione di una biblioteca, di centro di documentazione, ricerca ed informazione aperto ad enti pubblici o privati e a privati cittadini;

Redazione, traduzione, diffusione di dispense, riviste, libri e altro materiale informativo e di documentazione di interesse scientifico-ambientale, storico ­architettonico, culturale, etno-antropologico e tradizionale;

Gestione di centri ricreativi e iniziative ricreative finalizzate all'animazione del tempo libero;

Attività di istruzione e formazione professionale nei confronti di donne e uomini, disoccupati e non;

Organizzazione di incontri, convegni, scambi di esperienze, promozione di scambi culturali e attuazione di manifestazioni centralizzate o diffuse sul territorio regionale, nazionale, comunitario ed extra comunitario;

Promuovere studi e ricerche sul settore, con particolare riguardo all'analisi dei fabbisogni di formazione, alla legislazione nazionale, regionale ed europea, allo sviluppo della formazione professionale;

Monitorare le tipologie dei rapporti di lavoro nel settore, nell’ambito delle norme stabilite dalla legislazione e dalle intese tra le Parti sociali;

Realizzare il monitoraggio dei rapporti tra il sistema scolastico nazionale dell’Istruzione ed i sistemi regionali di Formazione Professionale;

Promuovere la sicurezza nei luoghi di lavoro nell'ambito delle norme stabilite dalla legislazione e dalla contrattazione collettiva anche per l’accessibilità nei luoghi di lavoro;

Diffondere esperienze formative di eccellenza e buone pratiche con partner locali, nazionali comunitari ed extra comunitari;

Promuovere la costituzione di cooperative, consorzi, società ed associazioni di produttori;

Gestire direttamente o mediante enti di formazione promossi dalla stessa associazione corsi R.E.C. e di formazione in generale previste dalle normative regionali, nazionali e comunitarie mediante la presentazione di progetti ad enti pubblici e privati, nazionali e comunitari;

Promuovere fiere e mostre - mercato anche permanenti con possibilità di collegamenti con le imprese ed i mercati nazionali ed internazionali per lo sviluppo delle P.M. I.;

Redigere e realizzare studi e progetti di fattibilità e sviluppo, consulenza ed assistenza tecnica, controllo ed individuazione di iniziative per l'avvio d'impresa, con particolare riferimento all’imprenditorialità giovanile;

Promuovere, interscambio di esperienze e conoscenze tecnico – scientifico - organizzative con analoghe associazioni operanti all'interno della realtà economica europea ed extraeuropea;

Esercitare ogni funzione ritenuta idonea nei campi della ricerca, della sperimentazione e della formazione prevista da leggi e regolamenti, ovvero demandata da Amministrazioni ed Enti Pubblici;

Istituire e gestire aziende e complessi sperimentali con fini esclusivi di ricerca e di formazione;

Promuovere, curare e patrocinare, anche in collaborazione con Istituzioni, Enti Pubblici e privati ed associazioni, riunioni, convegni, seminari, dibattiti, corsi di studio e di aggiornamento ed ogni altra forma di attività scientifica e di ricerca, provvedendo direttamente alla pubblicazione di bollettini, dispense, testi, atti congressuali e monografie;

Organizzare e gestire in proprio, o in collaborazione con altri Enti associazioni pubbliche e private, agenzie di viaggio, per attività turistiche e per il tempo libero, per la terza età e persone svantaggiate, sia in Italia che all'estero, per gli associati ed i loro familiari;

Organizzare e gestire in proprio, o in collaborazione con altri Enti associazioni pubbliche e private attività culturali, artistiche, sportive e ricreative, per queste finalità l'Associazione potrà promuovere e/o gestire, direttamente o indirettamente, manifestazioni, sagre, fiere, congressi. meeting, servizi di somministrazione di bevande ed alimenti, spacci e acquisti collettivi di genere vari ed alimentari, attività ed impianti sportivi, cineforum e proiezioni audiovisivi e tutte le altre iniziative ritenute utili al raggiungimento degli scopi statutari;

Promuovere ogni iniziativa utile alla tutela ed allo sviluppo delle Piccole Imprese in tutti i settori economici con particolare riguardo alla certificazione di qualità;

Promuovere, organizzare e gestire, anche unitamente ad altre organizzazioni o tramite appositi organismi, corsi di preparazione, aggiornamento, istruzione e formazione professionale per imprenditori anche nuovi e dipendenti delle imprese degli imprenditori medesimi o figure professionali da inserire nelle imprese, comunque finanziati da Enti Locali, da Enti Pubblici, dalla Unione Europea e da privati;

Istituire ed assegnare premi e borse di studio ai partecipanti ai corsi per il conseguimento di particolari titoli di studio e di specializzazione;

Svolgere l'attività di informazione e divulgazione socio economica e qualificazione professionale in favore dei produttori agricoli singoli o associati al fine del conseguimento degli scopi previsti dalle normative comunitarie e dalle leggi nazionali e regionali;

Promuovere ed organizzare in proprio e/o con il concorso degli Enti Pubblici, privati e comunitari, corsi di formazione e specializzazione post diploma/laurea per i divulgatori agricoli per la formazione di idonei profili professionali;

Svolgere ogni attività di cooperazione tecnica e formativa con i Paesi emergenti;

Promuovere la costituzione di cooperative e consorzi per la coltivazione di terre incolte, abbandonate o mal coltivate, per la vendita di fertilizzanti ed attrezzi per l'agricoltura:

Promuovere ed organizzare il volontariato sociale ed attività di protezione civile;

Svolgere attività di volontariato per la prevenzione incendi, controllo ecologico del territorio, viabilità;

Svolgere attività per il servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere e non, sorveglianza balneare e per piscine;

Promuovere, organizzare e gestire festival, concerti, sfilate, raduni e eventi di qualsiasi carattere musicale;

Promuovere, organizzare e gestire bande musicali, corsi musicali, complessi e gruppi di majorette;

Promuovere, organizzare e gestire la cultura e lo sviluppo del Carnevale in tutti i suoi aspetti, e principalmente, con sfilate di carri  allegorici, gruppi mascherati, sale da ballo e raduni carnascialeschi a livello regionale, nazionale, comunitario ed extra comunitario;

Promuovere, organizzare e gestire la cultura e lo sviluppo del Folklore organizzando gruppi folkloristici, raduni, kermesse e festival del folklore;

Promuovere, organizzare e gestire festival, cineforum e rassegne del cinema, del cortometraggio e tutto ciò che riguarda l’ambito dello spettacolo, nonché produrre e realizzare film, cortometraggi, video ecc;

Promuovere,  organizzare e gestire eventi che riguardano le sfilate di moda, di sposa;

Promuovere, organizzare e gestire una stampa (anche attraverso la costituzione e la gestione di giornali – radio – televisioni ecc.) veramente libera al servizio della società;

Promuovere,  organizzare, divulgare attività di informazione su materiali cartaceo, in rete e supporto digitale, gestire informazioni giornalistiche attraverso internet;

Attività giornalistica per uffici stampa e attività di servizi di rassegna stampa per istituzioni pubbliche e private;

Promuovere, organizzare e gestire gruppi, eventi e rassegne teatrali;

Praticare e diffondere la cultura e l'arte nel settore del teatro realizzare spettacoli teatrali e favorire la crescita culturale dei soci e, in generale, del pubblico anche attraverso iniziative di formazione specifica realizzate in collaborazione con enti locali, associazioni, scuole, istituzioni ecclesiali, ecc.,

Promuovere, organizzare e valorizzare tramite il teatro e ogni mezzo di diffusione le tradizioni popolari e religiose;

Promuovere,  organizzare e gestire, attraverso attività di ambito fotografico, fiere, reportage, concorsi, corsi e mostre di fotografia, avvicinando quante più persone possibile all’arte della fotografia, inoltre si prefigge di riunire presso di essa fotografi di ogni età, sesso e nazionalità;

Promuovere organizzare e propagandare la conoscenza e il recupero dei veicoli d’epoca e comunque di interesse storico attraverso organizzazione di manifestazioni, di rievocazioni, mostre, mostre-scambio, gare, convegni, iniziative sportive, culturali e turistiche, inerenti con la storia automobilistica nazionale ed internazionale;

Promuovere, organizzare e gestire raduni, slalom, rally e corse di auto e moto;

Promuovere, organizzare e gestire lotterie di beneficenza e a premi;

Costituirsi quale centro di promozione culturale sui temi dell'Obiezione di Coscienza e del Servizio Civile Nazionale, di cui alle leggi 230/1998 e 64/2001, favorendo la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale, ferma restando l'autonomia di identità di ogni aderente;

Promuovere e favorire gli interventi e le attività degli aderenti nei settori di assistenza, prevenzione, cura e riabilitazione, reinserimento sociale, educazione, promozione culturale, protezione civile, cooperazione allo sviluppo, difesa ecologica, salvaguardia e fruizione del patrimonio artistico ed ambientale, tutela e incremento del patrimonio forestale mediante un corretto e proficuo impegno di obiettori di coscienza e volontari in servizio civile nazionale;

Tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da eventi calamitosi, tenendo a promuovere il riconoscimento giuridico della figura del soccorritore volontario di Protezione Civile;

Promuovere, organizzare, stampare libri, giornali, tesi, opuscoli, brochure e deplaints;

Praticare e diffondere la cultura dell’animatore turistico e sociale, in tutti i suoi aspetti a favore di eventi, sagre, bambini, anziani e persone svantaggiate;

Organizzazione e gestione di scuole private per l’infanzia e l’adolescenza, corsi di aggiornamento per insegnanti, operatori sociali, turistici ed animatori;

Sviluppare attività e promuovere iniziative nel campo sociale ed assistenziale, nonché contribuire alla cooperazione internazionale volta al fraterno aiuto per lo sviluppo e la promozione umana del popoli dei Paesi in via di sviluppo, similmente ad altre analoghe associazioni recepisce tra i propri scopi istituzionali, la promozione del volontariato civile e della cooperazione con i Paesi poveri e sottosviluppati, ai sensi della Legge 26 febbraio 1987 n. 49 (“Nuova disciplina della cooperazione dell’Italia con i Paesi in via di sviluppo”), predisponendo all’occorrenza strumenti idonei per la formazione dei volontari medesimi;

Creazione e mantenimento di strutture destinate a prima accoglienza, supporto, aiuto, mantenimento dei bambini abbandonati o con famiglie disagiate;

Interventi volti a soddisfare le richieste di aiuto provenienti da organismi privati e pubblici, nazionali e internazionali; l’aiuto alimentare e l’aiuto di emergenza, specie in occasione di gravi calamità naturali e umane;

Organizzazione di viaggi in Italia e all’estero.

Art. 5

L’esercizio finanziario inizia il 01 gennaio e si chiude al 31 dicembre di ogni anno, entro tre mesi dalla chiusura dell’esercizio, il Consiglio di Amministrazione provvede alla formazione del bilancio consuntivo ed al suo deposito presso la sede sociale.

Entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio, il bilancio consuntivo deve essere approvato dall’Assemblea dei soci.

Art. 6

Sono soci dell’A.S.D. Club Pantera Rosa ONLUS”, coloro che partecipano alla vita associativa, ne accettano le finalità, le scelte di fondo, danno il proprio contributo associativo, culturale ed economico, la cui domanda di ammissione verrà accettata dal Consiglio Direttivo e che verseranno all’atto dell’ammissione la quota associativa che verrà annualmente stabilita dal Consiglio Direttivo.

La qualità di socio si perde per dimissioni, per morosità o per indegnità. La morosità verrà dichiarata dal Consiglio Direttivo, la indegnità verrà sancita dall’assemblea dei soci;

Ai soci sarà  garantita uniformità di rapporto associativo e modalità associative volte ad assicurare l’effettività del rapporto medesimo senza limiti temporali e con diritto di voto, a condizione che abbiano raggiunto la maggiore età.

La quota e/o gli eventuali contributi associativi non sono trasmissibili.

L’Associazione si impegna a garantire lo svolgimento delle assemblee dei propri atleti e tecnici tesserati al fine di nominare i rispettivi rappresentanti con diritto di voto nelle assemblee federali.

Possono ricoprire cariche sociali i soli soci ordinari maggiorenni in regola con il pagamento delle quote associative, che non ricoprono cariche sociali in altre società ed associazioni sportive dilettantistiche che praticano la medesima disciplina sportiva, che non abbiano riportato condanne passate in giudicato per delitti non colposi e non siano stati assoggettati, da parte del C.O.N.I. o di una qualsiasi delle Federazioni Sportive Nazionali o Ente di Promozione Sportiva ad esso aderente, a squalifiche o sospensioni per periodi complessivamente non superiori a dodici mesi.

Gli associati, inoltre, si impegnano al rispetto del Codice Etico Sportivo approvato dal Consiglio Nazionale del CONI.

Rocchenere 15 Ottobre 2009

Letto approvato e sottoscritto

Giuseppe Garufi

Ceccio Giovanni

      Manganaro Loredana

Abbiamo 60 visitatori e nessun utente online