PanterarosaTV

Sabato 16 Novembre 2019

Malfa

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Comune di Malfa

Indirizzo: Piazza Municipio, 1 – 98050 Malfa (ME)

Telefono: 090.9844152 fax: 090.9844179

Stato: Italia

Regione: Sicilia

Provincia: Messina

Zona: Italia Insulare

Latitudine: 38° 34' 44''N

Longitudine: 14° 50' 0''E

Altitudine: 100 m s.l.m.

Perimetro: m. 15.510

Superficie: m². 8.702.142

Comuni limitrofi: Leni, Santa Marina Salina

 

Frazioni:Pollara, Capo Faro, Gramignazzi,

 

Abitanti:851

Densità: 106 ab./km²

Nome di Abitanti:Malfitani

 

Sito Internet:www.comune.malfa.me.it

@: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice Fiscale: 81001030832

Codice Istat:083043

Codice Catasto: E855 

 

Santo Patrono:San Lorenzo

Giorno festivo:10 agosto

Stemma:

Gonfalone:

Da vedere:

Chiesa di San Lorenzo

Museo dell’immigrazione

Castello, che risale alla seconda guerra mondiale, da cui si può ammirare il tramonto sul maestoso e suggestivo paesaggio di Pollara

 

Festa Patronale:

Santo Protettore della città S. Lorenzo Martire, la cui ricorrenza è il 10 agosto

Eventi Culturali:.

SalinaDocFest

Eventi Gastronomici:

Sagra del Cappero si festeggia a Pollara la prima domenica di giugno durante la quale viene offerto anche del vino locale

Tavuliata di S. Giuseppe il 19 marzo 2009 antica tradizione “malfitana” organizzata ogni 19 marzo, durante la quale ogni famiglia del posto prepara un piatto tipico accompagnato da pentoloni di ceci, offerti a tutti i partecipanti

Settimana enogastronomica, nel mese di Ottobre si svolge la Settimana Enogastronomica Eoliana

Sagra del totano organizzata il 31 Agosto
Sagra del dolce organizzata il 4 Agosto nella piazzetta della chiesa della frazione di Capo

Eventi sportivi:

Curiosità:

Mercati e mostre:

Risorse:

L'economia di Malfa si basa sull'agricoltura (vite, uva passa, olive, capperi), artigianato, pesca (pesce spada) e turismo (la spiaggia e l'isola). Famosa è la produzione di vino.

Centri culturali:

Museo dell’immigrazione a palazzo Marchetti dove si cerca di riportare alla luce la storia degli Eoliani emigrati all’estero incentivando ogni forma di scambio culturale

Centro Congressi.

Impianti Sportivi:

Numeri Utili:

Farmacia Meccio Giuseppe Via Umberto, 10 Telefono: 090-9844188

Siti nel Comune:

www.hotelprincipedisalina.it

www.capofaro.it

Strutture Ricettive:

Hotel Punta Scario Via Scalo Tel: 090.9844139 Fax: 090.9844077

Hotel Principe Di Salina Via Nazionale, 3

Signum Via Scalo 15

Personaggi Illustri:

Padre Giovanni Marchetti, nato a Malfa nel 1875 e morto nel 1955, all'età di 80 anni. E' stato ricordato con mostre fotografiche nell'ambito del programma culturale della Biblioteca Comunale di Malfa e con l'intitolazione di un edificio comunale a suo nome. Edificio da lui stesso donato nel 1913.
Padre Marchetti dal 1892 al 1905 è stato cappellano-curato di Pollara e poi, sino al 1955, parroco di Malfa. Sono numerose le opere da lui realizzate come la ricostruzione della Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo, nel 1933, dopo il terremoto del 1926; l'elettrificazione del paese nel 1935; la donazione del terreno dove attualmente sono ubicate la scuola elementare e la guardia medica; la pubblicazione di svariati articoli in giornali e riviste dell'epoca sulla storia di Malfa e delle Isole Eolie e di un periodico mensile "L'Apostolo in Famiglia - Bollettino Parrocchiale di Malfa" edito a Torino; numerose foto d'epoca che raffigurano panorami e ritraggono volti isolani.

Padre Marchetti concesse altri terreni di sua proprietà per consentire la realizzazione di strutture pubbliche come l'ampliamento della piazza della chiesa di San Lorenzo, la costruzione della sede baraccata del Municipio dopo il terremoto del 1926 e, quindi, la donazione nel 1913 al Comune di Malfa dell'edificio ex Ente Comunale Assistenza (làscito Lauricella), attuale sede, nel piano superiore, della Biblioteca Comunale e della Pinacoteca e, nel piano inferiore, dell'Ufficio di Collocamento e dell'erbario eoliano in fase di allestimento.

L'Amministrazione Comunale ha dedicato al sacerdote due lapidi che saranno collocate nella facciata della struttura: una per evidenziare la donazione e l'altra per intitolare l'edificio alla sua persona, a perenne ricordo.

Così il nome di questo sacerdote resterà perennemente legato al suo luogo natio, dove ha voluto trascorrere tutti gli anni della sua vita, pur avendo avuto l'opportunità di ricoprire incarichi di prestigio lontano dal suo paese (come segretario dell'Arcivescovo di Messina).

Come si arriva:

Linee marittime

Il porto più vicino risulta essere quello di Santa Marina Salina, posto a circa 3 Km. da Malfa.

Linee stradali

A Malfa non sono presenti ne strade statali ne autostrade, questo dovuto alla sua posizione geografica, circondata dal mare.

 

Cenni storici:

Il paese derivò il suo nome da Amalfi, poiché nel XII secolo alcune famiglie si trasferirono da questa città nell'isola di Salina, dove è appunto ubicata Malfa.

Alcuni reperti archeologici risalenti all'età del bronzo testimoniano le antiche origini del centro.

Inizialmente il borgo seguì le vicende storiche dell'isola di Lipari.

Per diversi secoli a partire dal sec. XVII appartenne alla famiglia feudale dei Galletti, facendo parte del territorio di Castanea.

Successivamente fu frazione di Salina fino al 1909, quando divenne comune autonomo.

Di particolare interesse turistico sono le riserve "Montagne delle Felci" e dei "Porri dell'Isola di Salina", ma soprattutto le stupende spiagge e calette

Etimologia (origine del nome)

Il nome Malfa deriva dall'arabo 'marfa', che significa "porto". (Fonte: Nomi d'Italia, Ed. De Agostini).

 Secondo un'altra ipotesi, invece, il nome deriverebbe dalla Repubblica Marinara di Amalfi, in quanto un gruppo di persone proveniente da tale città si stabilì sull'isola nel XII secolo.

 

Il Comune di Malfa fa parte di:

Regione Agraria n. 11 - Isole di Lipari

Patto Territoriale Eolie

Per aggiornamenti, suggerimenti, nuove idee, curiosità, foto e variazioni potete scrivere a:

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online